È NULLO IL MUTUO DI SCOPO: LA BANCA NON PUÒ CONCEDERLO SE IL SUO FINE È QUELLO DI RIPIANARE ESPOSIZIONI PREGRESSE ILLECITE. DOPO 10 ANNI VITTORIA IN CASSAZIONE.LA BANCA PERDE LA GARANZIA ED ANCHE IL SUO CAPITALE: UN MILIONE ED OTTOCENTOMILA EURO

È stato respinto dalla Corte Suprema un ricorso di una Banca contro una nostra sentenza di Appello( che aveva già confermato quella di prima grado) sull’intricata materia del mutuo di scopo.
È dunque principio consolidato quello secondo il quale la Banca non può concedere un mutuo, se il fine è quello di ripianare pregresse esposizioni debitorie. Nella fattispecie asserisce la Corte di Cassazione che la provvista non è stata utilizzata per acquistare il cespite ma per conferire all’Istituto di credito l’opportunità di estinguere un debito del correntista.
La banca non è stata ammessa per un credito di oltre un milione ed ottocentomila euro.La particolarità che ha PERDUTO LA GARANZIA ED ANCHE IL SUO CAPITALE.
LINK ALLA SENTENZA
Sito Web | + Altri Articoli

Leave A Comment

Inviando un commento si accetta la Privacy Policy del sito. Email e Nome non sono obbligatori per lasciare un commento.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.