Ordinanza n.r.g. 30348/05 29/06/2009

Trattasi ancora di una controversia bancaria in cui la società attrice contestava l’applicazione contra legem, da parte dell’istituto di credito, della capitalizzazione degli interessi e di tassi ultra-legali.
Nella specie, il Giudice Pastore Alinante, della X sezione civile del Tribunale di Napoli, ha dato vita ad un provvedimento interessante sotto il profilo che segue: si è ritenuto, infatti, di nominare un Consulente Tecnico d’Ufficio il quale non soltanto (come accade di solito) ha dovuto ricalcolare i saldi di conto corrente secondo criteri legali (escludendo interessi usurari e capitalizzazione trimestrale), ma che, trattandosi di un finanziamento agrario, nel quale si desumeva violata la clausola di destinazione, è stato chiamato a verificare se, effettivamente, detto finanziamento sia stato utilizzato contra legem per ripianare debiti precedenti, in tal caso escludendo tutti gli interessi da esso derivanti.
Scarica La Sentenza

DOWNLOAD

Sito Web | + Altri Articoli

Lascia un commento

Inviando un commento si accetta la Privacy Policy del sito. Email e Nome non sono obbligatori per lasciare un commento.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.